English

Storia del Palazzo

Nel centro di Firenze, tra Piazza Pitti e Piazza Santo Spirito, a 3 minuti a piedi da Ponte Vecchio, puoi alloggiare in appartamenti arredati nel classico stile fiorentino-toscano senza rinunciare ai confort e alle comodità della vita moderna.

Gli alloggi, curati nei minimi dettagli, sono situati in un luogo ideale per visitare la città, nel cuore della cultura e dell’arte di Firenze.

I due appartamenti “Santo Spirito” e “San Frediano” si trovano in un antico edificio costruito nel 1300 che originariamente era di appartenenza ecclesiastica.

In questi locali vivevano le suore dell’Annunziatina, come testimonia lo stemma presente sulla facciata raffigura due chiavi incrociate. La via prende il nome dalla sua cruciale posizione. Si trova, infatti, tra due chiese la chiesa di Santo Spirito e la chiesa di San Felice.

I due appartamenti, ristrutturati nel 2003, nel rispetto delle preesistenze storiche, sono totalmente indipendenti.

Nella rampa di scale interna troviamo, lo stemma del Casato Soldi, appartenente agli ultimi proprietari del palazzo.

Oggi i due appartamenti vi regaleranno le emozioni facendovi entrare nella storia e nella Firenze di un tempo.
 
Santo Spirito è uno dei quartieri più caratteristici con il mercato all’aperto che ha luogo tutti i giorni nella piazza, le botteghe artigiane dei restauratori di mobili antichi e i negozi di antiquari dove si possono trovare ed ammirare oggetti di alto valore artistico.

Via Maggio è una delle più belle e suggestive strade dove sono presenti molti negozi di antiquari.

Alimentari e Gastronomie:

Gargani Giuliano Via Romana 160, Tortoli Borgo S. Frediano 115, Pirgher Via Dei Serragli 39.

Ristoranti Pizzerie

La Mangiatoia Piazza San Felice 8/10r Tel 055 224060, Bebi Piazza Santo Spirito Trattoria Al Tranvai Piazza Tasso 14 Tel 055 225197, Trattoria Boboli Via Romana 45 Tel 055 2336401, Cinghiale Bianco Osteria Borgo San Jacopo 43 Tel 055 215706, Ristorante Il Barone Di Porta Romana Via Romana 123 Tel 055 220585

La chiesa è considerata uno dei capolavori del Rinascimento italiano, durante il XIII secolo gli ordini religiosi cominciarono a trovare la loro collocazione all’interno della città di Firenze.

La Chiesa di Santo Spirito accolse il primo nucleo dei frati Agostiniani, che nel 1250 sul sito dell’oratorio preesistente fondarono la nuova chiesa dedicata a Santa Maria e Santo Spirito.

Gli Agostiniani erano un ordine religioso che seguivano la Regola di Sant' Agostino vescovo d'Ippona.
Molte famiglie fiorentine cominciarono a popolare il quartiere e a far costruire i loro palazzi in questa zona denominata “di là d’Arano” o “Oltrarno” rispetto alla posizione del Duomo.

L’incarico del nuovo progetto di Santo Spirito fu affidato a Filippo Brunelleschi. I lavori iniziarono nel 1444 sovvenzionati dai religiosi e dalle ricche famiglie fiorentine che, per questo, conquistarono il diritto ad una sepoltura nelle cappelle all’interno della chiesa.
Brunelleschi si ispirò alle basiliche romane paleocristiane e anche all’antica chiesa fiorentina dei SS. Apostoli, riproponendo una grande aula a croce latina con tre navate divise da colonne in pietra serena e archi a tutto sesto.

All’interno troviamo opere di Filippino Lippi, Maso di Banco, Alessando Allori e molte altre di scuola fiorentina.
La facciata elegante e sobria era inizialmente decorata a pilastri e cornici dipinte. Oggi, dopo un lungo restauro, è stata invece riportata alla sua struttura originaria, mostrando così tutta la sua eleganza e linearità.